RINNOVATO IL CONTRATTO DELL’INDUSTRIA DELLE PELLI ED OMBRELLI

 



Firmato il rinnovo del CCNL per gli addetti delle industrie manifatturiere delle pelli e succedanei e ombrelli e ombrelloni.


La vigenza contrattuale scadrà il 31 marzo 2023 e riguarda quasi 48 mila addetti in circa 5000 imprese.
L’intesa prevede un aumento sui minimi (Tem) di 78 euro al 3° livello, così ripartiti: 20 euro a novembre 2021; 25 euro ad aprile 2022; 20 euro ad ottobre 2022; 13 euro a marzo 2023.


PELLETTERIA


 



























































Livello

parametri

nov-21

apr-22

ott-22

mar-23

Aumento


contrattuale

6 126,72 25,34 € 31,68 € 25,34 € 16,47 € 98,84 €
5 115,68 23,14 € 28,92 € 23,14 € 15,04 € 90,23 €
4s 108,21 21,64 € 27,05 € 21,64 € 14,07 € 84,40 €
4 105,47 21,09 € 26,37 € 21,09 € 13,71 € 82,27 €
3 100 20,00 € 25,00 € 20,00 € 13,00 € 78,00 €
2 94,52 18,90 € 23,63 € 18,90 € 12,29 € 73,73 €
1 56,84 11,37 € 14,21 € 11,37 € 7,39 € 44,34 €




















































Livello

Minimi fino al 31/10/2021

Minimi dal 1/11/2021

Minimi dal 1/04/2022

Minimi dal 1/10/2022

Minimi dal 1/04/2023

6 2.085,29 € 2.110,63 € 2.142,31 € 2.167,66 € 2.184,13 €
5 1.886,77 € 1.909,91 € 1.938,83 € 1.961,96 € 1.977,00 €
4s 1.768,14 € 1.789,78 € 1.816,83 € 1.838,48 € 1.852,54 €
4 1.728,16 € 1.749,25 € 1.775,62 € 1.796,72 € 1.810,43 €
3 1.653,70 € 1.673,70 € 1.698,70 € 1.718,70 € 1.731,70 €
2 1.570,15 € 1.589,05 € 1.612,68 € 1.631,59 € 1.643,88 €
1 1.233,22 € 1.244,59 € 1.258,80 € 1.270,17 € 1.277,56 €


OMBRELLI



















































Livello

parametri

nov-21

apr-22

ott-22

mar-23

Aumentoc


ontrattuale

6 126,72 25,34 € 31,68 € 25,34 € 16,47 € 98,84 €
5 115,68 23,14 € 28,92 € 23,14 € 15,04 € 90,23 €
4 105,47 21,09 € 26,37 € 21,09 € 13,71 € 82,27 €
3 100 20,00 € 25,00 € 20,00 € 13,00 € 78,00 €
2 94,52 18,90 € 23,63 € 18,90 € 12,29 € 73,73 €
1 56,84 11,37 € 14,21 € 11,37 € 7,39 € 44,34 €













































Livello

Minimi fino al 31/10/2021

Minimi dal 1/11/2021

Minimi dal 1/04/2022

Minimi dal 1/10/2022

Minimi dal 1/04/2023

6 2.031,96 € 2.057,30 € 2.088,98 € 2.114,33 € 2.130,80 €
5 1.820,53 € 1.843,67 € 1.872,59 € 1.895,72 € 1.910,76 €
4 1.691,57 € 1.712,66 € 1.739,03 € 1.760,13 € 1.773,84 €
3 1.607,86 € 1.627,86 € 1.652,86 € 1.672,86 € 1.685,86 €
2 1.526,21 € 1.545,11 € 1.568,74 € 1.587,65 € 1.599,94 €
1 1.206,67 € 1.218,04 € 1.232,25 € 1.243,62 € 1.251,01 €


Nota alle Tabelle relative al comparto Ombrelli-Ombrelloni
Con decorrenza dal 1° novembre 2021 l’indennità di contingenza e l’EDR sono conglobati nei minimi di paga base o stipendio.


Welfare contrattuale
L’intesa prevede sull’assistenza sanitaria integrativa Sanimoda che il contributo sia elevato a 12,00 euro mensili, 4 euro


Fondo Sanimoda
Con decorrenza dal 1° aprile 2021 è previsto un aumento del contributo di 4,00 euro , arrivando a 12,00 euro mensili.


Fondo previdenziale Previmoda
Fermo restando il contributo a carico del lavoratore pari a 1,50%, con decorrenza dal 1° aprile 2022 il contributo a carico dell’azienda è elevato al 2,00% (8 euro medi).


Elemento di garanzia retributiva
Per i lavoratori le cui aziende non applicano la contrattazione di 2° livello, sarà elevato a 230 euro annui con decorrenza dall’anno 2021 ed erogazione a febbraio 2022.


Dumping contrattuale
Stabilito l’impegno per le imprese a commettere lavoro solo ad aziende che applicano i CCNL sottoscritti dalle organizzazioni sindacali e datoriali maggiormente rappresentative nel territorio nazionale. Tale impegno viene inserito nel contratto di fornitura e viene richiesto di inserirlo anche nei contratti di sub fornitura lungo tutta la filiera. Inoltre, per le aziende che non applicheranno i suddetti CCNL è stata predisposta una procedura di confluenza nel CCNL di riferimento tramite accordo aziendale che, nel tempo massimo di 36 mesi, permetterà questa transizione con l’allineamento economico e normativo.


 


Violenze di genere
Le Parti si impegnano per la diffusione e l’attuazione dell’”Accordo quadro sulle molestie e la violenza nei luoghi di lavoro” sottoscritto il 25 gennaio 2016 da Confindustria, Cgil, Cisl e Uil. In particolare, le parti confermano l’impegno per il sostegno alle vittime di molestie e di violenza, nonché l’assistenza alle stesse nel processo di reinserimento sia in altre sedi della medesima azienda, se esistenti, che presso altre aziende tramite il sistema associativo di Confindustria.


Formazione e sul coinvolgimento delle Rsu
Prevista la possibilità di nominare all’interno delle stesse il “Delegato alla formazione” con l’incarico di curare i rapporti con le figure aziendali.


Banca ore
Vengono aumentate da 32 a 40, le ore possibili da far confluire nella “Banca individuale delle ore”, che su richiesta dell’interessato potranno essere utilizzate sotto forma di riposi compensativi.


Aspettativa non retribuita


Passa da 4 a 8 mesi l’aspettativa non retribuita per la conservazione del posto di lavoro nel caso di malattie gravi e viene normata la fruizione ad ore dei congedi parentali.