Poste Italiane: politiche attive 2020

 



Siglato il 14/1/2020, tra POSTE ITALIANE S.p.A. e la SLC-CGIL, la SLP-CISL, la UILposte, la FAILP-CISAL, la CONFSAL Comunicazioni, la FNC UGL Comunicazioni, l’accordo sulle politiche attive 2020.


Le Parti hanno pertanto convenuto sull’attivazione di alcune leve gestionali che, secondo un’articolazione correlata alle diverse realtà territoriali, consenta un tempestivo potenziamento del livello di presidio della clientela con conseguente miglioramento degli standard qualitativi.
In relazione a quanto sopra, l’Azienda si è pertanto resa disponibile a realizzare alcune azioni straordinarie di politiche attive, le cui numeriche sono riportate nella seguente tabella sulla Manovra Mercato Privati e che verranno avviate a partire già dal mese di gennaio con la necessità, vista l’estrema urgenza, di completare la manovra complessiva entro il mese di marzo 2020. L’Azienda favorirà i processi di sportellizzazione attraverso il ricorso al personale con contratto a tempo determinato in ambito Recapito, laddove necessario.













Sportellizzazioni

Assunzioni OSP part time

Clausole elastiche

Totale

325 300 300 925
  Pari 150 FTE Pari a 150 FTE Pari a 625 FTE


Con riferimento alle sportellizzazioni, al fine di valorizzare le professionalità presenti in Azienda, uniformando altresì le relative procedure di selezione, le Parti convengono sull’opportunità di attivare, a entro il mese di gennaio 2020, una nuova iniziativa di job posting su tutto il territorio nazionale.
Le risorse che si candideranno al job posting saranno ammesse ad una fase selettiva basata su test attitudinali, i cui esiti saranno comunicati tempestivamente agli interessati. Coloro che risulteranno idonei, laddove emergesse un fabbisogno nell’ambito della provincia di assegnazione, verranno sottoposti ad un colloquio – a cura delle competenti funzioni di macro area – al fine di valutarne la complessiva idoneità alla sportelleria; in tale fase le risorse verranno colloquiate secondo un critèrio di maggiore anzianità aziendale e, in subordine, di maggiore età anagrafica.
Le risorse idonee a precedenti job posting emanati dopo il 1/1/2018 saranno prese in considerazione inserendole negli elenchi riferiti al suindicato job posting di prossima emanazione, seguendo sempre il criterio dell’anzianità aziendale e, in subordine, di maggiore età anagrafica.
Al termine della fase selettiva, le risorse che dovessero rifiutare la proposta di sportellizzazione saranno collocate in fondo all’elenco delle risorse idonee.
A tale job posting, comunque, potranno aderire anche i dipendenti assegnati presso la struttura di COO con livello inquadramentale fino al C.
Gli elenchi in questione avranno validità fino al 31/12/2021.
Relativamente all’interpellanza rivolta a tutti i portalettere full time e part time che sarà attivata dall’Azienda entro il 15/2/2020 per il trasferimento verso le regioni del Sud Italia, ferma restando la possibilità di partecipare per tutto il personale addetto al recapito ovunque assegnato, le Parti convengono che nell’ambito della graduatoria provinciale saranno utilizzati i seguenti criteri di priorità:
1. presenza nell’ambito della graduatoria di mobilità provinciale riferita alla specifica provincia;
2. presenza nell’ambito della mobilità regionale nella graduatoria della provincia per la quale si sia manifestato l’interesse in adesione all’interpellanza e relativa posizione nella graduatoria medesima;
3. presenza nell’ambito della mobilità nazionale nella graduatoria della provincia per la quale si sia manifestato l’interesse in adesione all’interpellanza e relativa posizione nella graduatoria medesima;
4. anzianità aziendale e in subordine anzianità anagrafica.
Le Parti infine convengono di realizzare anche azioni straordinarie ulteriori mirate alla funzione COO. In particolare, l’Azienda, su richiesta delle OO.SS., effettuerà trasformazioni da part time in full time, tenuto conto delle esigenze organizzative dei singoli siti. Tali azioni saranno realizzate entro marzo 2020.