Aree in quarantena: richiesta di sospensione degli adempimenti tributari

 


Richiesta al MEF da parte dei commercialisti di assumere con urgenza un provvedimento di sospensione dei versamenti e degli adempimenti tributari, poiché nelle aree dove sono applicate misure di quarantena contro il coronavirus il tempestivo adempimento di obblighi tributari è oggettivamente impedito da cause di forza maggiore. (CNDCEC – Comunicato 23 febbraio 2020).

I provvedimenti di quarantena collettiva, con chiusura di attività pubbliche e private disposti ai fini sanitari per scongiurare il diffondersi del coronavirus, impongono l’immediata adozione del decreto.
È evidente l’interesse pubblico di evitare l’esposizione ad un rischio sanitario per la generalità dei cittadini e quindi anche per le categorie professionali ed imprenditoriali. Il provvedimento di sospensione eviterebbe a queste ultime le pesanti sanzioni che deriverebbero dal mancato rispetto dei termini fissati dalla normativa.